sabato

Fare un burro cacao naturale per labbra screpolate


© LadyGreen Blogspot
Labbra screpolate: un cruccio molto comune che si manifesta in qualsiasi stagione, ma durante l'inverno il problema si fa più impellente. Il freddo infatti tende a seccare la pelle, soprattutto quella più esposta del viso e le labbra sono le prime a risentirne. Inutile usare il makeup sopra delle labbra screpolate, l'effetto è terribile!
Cosa fare allora? Il rimedio più classico è quello del burro cacao ma se pensate che gli stick che comprate al supermercato possano risolvere qualcosa, vi illudete. Quei "burro cacao" sono in realtà un mix di petrolati che apparentemente e momentaneamente sembreranno avere efficacia, ma poi peggioreranno la situazione. E allora?
Allora il burro cacao ce lo facciamo in casa, tutto naturale e senza conservanti.
Il procedimento è una delle cose più semplici da fare nella cosmetologia fai da te...
Iniziate col reperire gli ingredienti che saranno:

La pelle matura, istruzioni per l'uso


© LadyGreen Blogspot

Per poter curare è indispensabile conoscere. Soprattutto credo che delegare completamente ad altri la responsabilità del proprio benessere non sia una cosa saggia. Gli esperti ci danno quella marcia in più all'occorrenza, ma siamo noi a dover imparare a conoscerci bene prima di ogni altra cosa. Oggi internet ci mette a disposizione un mondo di conoscenza ed è da qui che possiamo attingere molto, imparando anche a selezionare il buono dal "fake".
Questa piccola premessa per parlare nello specifico di pelle matura. Quali sono dunque le caratteristiche di una pelle non più giovanissima? Come possiamo prendercene cura al meglio?
Dobbiamo innanzitutto sapere che con l'età che avanza la pelle subisce delle modificazioni molto soggettive, basate sulla genetica individuale. In linea di massima però vale per tutti un graduale assottigliamento e una perdita di tonicità; inoltre la riduzione dei melanociti provoca una capacità ridotta di riparare i danni solari e la conseguente comparsa delle antiestetiche macchie cutanee. La pelle è più secca perchè diminuisce la produzione di sebo.
La pelle insomma, verso i 40 - 50 anni deve iniziare ad essere curata molto di più.
La pulizia e l'idratazione sono una base imprescindibile e alcune buone abitudini devono diventare un punto fermo. Ecco le più importanti:

lunedì

Acquistare le materie prime per i cosmetici fatti in casa

© LadyGreen Blogspot
Per chi volesse iniziare a cimentarsi in qualche preparazione cosmetica, qui elenco qualche sito dove acquistare le materie prime e alcuni accessori. Iniziate con pochi elementi, quelli che avrete studiato bene per quanto riguarda uso, resa, interazioni, ecc. Con una conoscenza maggiore oserete gradualmente di più.
Per i primi acquisti vi consiglierei questi elementi base che difficilmente troverete nei negozi, d'altro canto online si risparmia molto:

- Oli vegetali: Olio di Jojoba, Olio di riso, Olio di Argan, Olio di Mandorle dolci, Olio di ricino;
- Gomma xantana
- Un emulsionante lipofilo: Lamecreme, Olivem 1000, Alcol Cetilico (utile come co-emulsionante);
- Tocoferolo (Vit. E, utile anche come antirancido - da usare in tutte le creme)
- Due o tre oli essenziali
- Un paio di attivi per rafforzare l'idratazione e caratterizzare la crema (es. collagene, pantenolo, allantoina, bisabololo, caffeina anidra, ceramidi, coenzima Q10, ecc.);
- Un conservante per tutte le preparazioni che contengano una fase acquosa, tipo il Cosgard che è senza dubbio l'eco-bio più usato. Il Leucidal é un ottimo conservante 100% naturale;
- Cartine Tornasole (per misurare il PH)

Ricetta per una prima crema cosmetica fai da te

© LadyGreen Blogspot
Questa è la prima crema cosmetica fai da te un pò più complessa, che potrete provare a fare dopo esservi esercitate in qualche emulsione elementare. Do' per scontato che abbiate acquistato gli ingredienti base, abbiate reperito gli accessori necessari e che inoltre abbiate appreso le nozioni basilari :)
L'acqua da usare è sempre quella distillata (la trovate al supermercato, quella per il ferro da stiro).
L'olio di riso è facile da reperire in qualsiasi supermercato.
Per gli accessori guardate questo post
Ricordo che i contenitori dovranno essere immersi a bagnomaria in una pentola su fuoco basso, fino alla temperatura di 70° circa (corrispondente più o meno alla formazione delle prime bollicine). Se preferite potete utilizzare un termometro specifico per misurare la temperatura dell'acqua: è un particolare importante ai fini della riuscita dell'emulsione.

Ecco la ricetta, per 100 grammi. La crema che faremo è leggera (la percentuale di grassi è del 7%), indicata per pelli miste. Sulla base di questa, vedremo anche come viene letta e come vengono calcolate le percentuali:

domenica

Burrini solidi per il corpo


© LadyGreen Blogspot
Ecco qui una ricetta facilissima da fare: i burrini solidi per idratare il corpo. Gli ingredienti principali sono il burro di karitè e il burro di cacao.  Il burro di karitè è fantastico per idratare la pelle e ha proprietà tonificanti. Il burro di cacao è invece stimolante, infatti l'olio di cacao viene anche usato nei prodotti anticellulite o antiage. L'aggiunta di cera d'api aiuta a solidificare il composto.

Queste le quantità della ricetta, per 100 grammi:

- Burro cacao 45 gr
- Burro karitè 30 gr
- Olio vegetale (jojoba, girasole, olys, ecc..) 10 gr
- Cera d'api 15
Profumazione con essenze a piacere
Colorazione a piacere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...