lunedì

Alimentazione, salute e bellezza: i vantaggi delle proteine vegetali


© LadyGreen Blogspot 

Da qualche anno accumulo informazioni riguardo una piu' sana alimentazione e in questo lungo percorso scopro ogni giorno qualcosa di nuovo e, anche sconcertante. Siamo cio' che mangiamo, ma noi mangiamo davvero malissimo! La nostra cultura culinaria si e' spaventosamente allontanata dall'importante e vitale funzione dell'alimentazione: quella di mantenere sano ed efficiente il nostro organismo. Mangiamo per il puro gusto di un palato sempre piu' raffinato ed assuefatto a sapori iper-salati e stra-dolcificati. Riguardo allo zucchero poi, dovremmo aprire un capitolo a parte per quanto ormai venga occultato in una miriade di alimenti insospettabili che assumiamo irresponsabilmente ogni giorno..
Crediamo di essere onnivori e consumiamo carne a volonta', ma dovrebbero farci riflettere due semplici considerazioni: 1) la carne e' la maggior imputata come responsabile dell'aumento delle malattie neoplastiche 2) da studi condotti dal dottor Boyd S. Eaton, grande ricercatore e paleontologo, si e' scoperto che la nutrizione paleolitica era basata su una dieta vegana, ben dodici pasti al giorno di frutta, verdura e radici. Quindi l'uomo non nasce carnivoro.

Sostanze allergizzanti nei prodotti "ecologici"



I produttori di cosmetici e detergenti fanno uso di alcuni enzimi che pur essendo bio degradabili possono provocare sensibilizzazioni e reazioni allergiche anche importanti. Inoltre chi produce prodotti ecologici spesso ricorre agli olii essenziali come se fossero la panacea per ogni male. E’ importante sapere che anche questi possono dare allergie. Il limonene ad esempio e´un componente tipico degli olii essenziali e pur essendogli state riconosciute delle proprietà anti-cancro e´molto allergizzante. Altra attentione e´stato segnalata per quanto riguarda l’O.E. di Lavanda e di Malaleuca/Tea Tree, sembra infatti che questi olii possano influire sul sistema ormonale soprattutto dei bambini piccoli, quindi l’uso deve essere moderato e non quotidiano.
A questo scopo nel D. Lgs. 193 del 03/02/2005  sono stati elencati i 26 principali allergeni contenuti generalmente nei prodotti cosiddetti ecologici:

domenica

Dentifricio naturale fatto in casa

© LadyGreen Blogspot

L'esigenza di farmi un dentifricio che fosse davvero naturale é nata sempre dalla consapevolezza di quante sostanze nocive possano esserci nei prodotti che comperiamo. L'importanza di un dentifricio sicuro é ancora piú accentuata dal fatto che serva per la cura dei denti, quindi parliamo dell'interno bocca. Spazzolare i denti almeno due volte al giorno, significa che quotidianamente non solo introduco una certa sostanza a contatto con le mucose ma rischio anche di ingerirla, seppur in piccole quantitá. L'ultimo dentifricio che ho usato l'ho comperato in farmacia convinta che fosse totalmente innoquo. Invece non é cosi´, basti pensare che tra gli ingredienti spiccano delle sostanze allergizzanti come il sodio benzoato e il limonene. Il sodio benzoato viene usato spesso come conservante nei cosmetici bio, ma in realtá puo´dare reazioni fastidiose. Viene purtroppo usato anche come additivo alimentare (E211) ed esistono studi della FDA secondo cui, in particolari condizioni, in presenza di acido ascorbico si possono formare tracce di benzene, un noto cancerogeno. Il limonene, come il sodio benzoato, é tra le 26 principale sostanze allergizzanti contenute generalmente nei cosmetici e detersivi.

A questo punto direi che sia meglio farsi in casa un ottimo dentifricio..
Ecco qui la ricetta del mio, ho preferito farlo pastoso piuttosto che in gel perché ha una maggiore azione "scrubbante" nei confronti del tartaro. La ricetta é per 100 gr:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...